fbpx
Chiamaci al 348 694 8736
  • Lista dei desideri (0)
  • Carrello (0): 0,00
0,00
Fanghi corpo: tipologie e benefici

Fanghi corpo: tipologie e benefici

Conosci i benefici e le tipologie dei fanghi corpo? Sai da cosa sono composti?

Continua a leggere l’articolo e scopri tutte le caratteristiche di questo trattamento.

Fanghi corpo: cosa sono?

I fanghi sono un trattamento cosmetico formati da una miscela omogenea di diversi materiali argillosi disciolti in una componente liquida (acqua minerale) utilizzati in medicina e in estetica sotto forma di impacchi.

Le proprietà dei fanghi vengono considerate in base a diversi elementi tra cui:

  • le acque e la loro composizione chimica;
  • la presenza di sali inorganici e/o organici;
  • le varie sostanze argillose (caolino, bentonite, montmorillonite);
  • la zona di provenienza.

In base al percorso fatto e alle rocce incontrate, l’acqua si arricchisce di sali tipici del sottosuolo e dell’energia profonda che caratterizza la roccia stessa.

Nel momento in cui si sedimenta e si deposita sul fondo di laghi e pozze, si arricchisce ulteriormente di diversi tipi di argilla: è proprio l’interazione tra le argille e l’acqua a definire le caratteristiche del fango.

ciotola con fango corpo

Caratteristiche

Poiché il prodotto è perfettamente e totalmente naturale, le variabili che possono cambiarne la qualità sono molto numerose: all’interno di una stessa zona di estrazione potremo ottenere prodotti con compattezza, colori e sedimenti diversi, sia per il percorso di scorrimento dell’acqua, sia per il variare della quantità d’acqua nel luogo; anche la stagione, il clima e il tipo di precipitazioni influiscono sul risultato finale.

In ogni caso, per ogni tipologia di fango in commercio è disponibile una scheda di riconoscimento in cui verificare le caratteristiche dell’acqua, dell’argilla e dei principi attivi.

Fanghi corpo: i benefici

Gli effetti dei fanghi sono davvero straordinari, infatti:

  • essi cedono, attraverso la cute, le sostanze e i principi attivi e funzionali rimineralizzando i tessuti;
  • riassorbono i cataboliti e migliorano il microcircolo cutaneo, grazie alla stimolazione dell’equilibrio Na-K (pompa sodio-potassio, un enzima che è presente sulla membrana di ogni cellula e che regola l’apertura e la chiusura dei canali per il passaggio o meno di sostanze nutritive e di scarto);
  • aumentano la conducibilità elettrica cutanea;
  • interagiscono con il liquido interstiziale, il sistema linfatico e quindi immunitario;
  • sono caratterizzati da una plasticità, caratteristica importante che ne definisce il grado di malleabilità e di spalmabilità sulla cute. La plasticità dipende dal numero e dalle dimensioni delle particelle presenti nella fase solida: aumenta all’aumentare del numero delle particelle e al diminuire delle loro dimensioni. Inoltre la plasticità del fango è direttamente proporzionale alla sua capacità di trattenere l’acqua;
  • favorisce la sudorazione, adsorbe le sostanze da eliminare ed eleva la temperatura corporea;
  • a volte i fanghi vengono impastati con acqua marina calda e alghe, per aumentare le proprietà benefiche;
  • particolarmente efficaci anche per il trattamento della forfora, infatti applicando un impacco sui capelli, riescono a regolarizzare la produzione di sebo e a rivitalizzare il fusto del capello.

ragazza con fango sul corpo

Il massimo risultato si ottiene attraverso un’azione occlusiva: infatti il fango, se bendato con fasce umide oppure con del cartene, non si asciugherà sulla pelle proseguendo nella sua azione di interscambio con la cute.

Molto efficace, qualora il fango non sia iperemizzante, cioè non aumenti l’afflusso di sangue in una parte del corpo, l’associazione con la pressoterapia, un macchinario in grado di drenare i liquidi. Al di sotto dei gambali, sempre e comunque contenuto nelle tutine igieniche monouso, lavora agendo in contemporanea al macchinario, che stimola il sistema linfatico su due fronti.

Le tipologie

Esistono vari tipi di fanghi, tra cui:

  • fanghi termali: impiegati a fini estetici e anche per trattare reumatismi, artriti, dolori e infiammazioni muscolari. Agiscono come detossinanti, analgesici e antiinfiammatori;
  • fanghi alle argille: il potere dell’argilla viene utilizzato per un effetto di drenaggio e assorbimento dei liquidi, ideale in caso di gonfiori, contratture, acne e infiammazioni. In questi fanghi vengono spesso aggiunti estratti vegetali come ippocastano, edera e centella asiatica;
  • fanghi alle alghe: questi tipi di fanghi vengono utilizzati per finalità dimagranti attraverso l’impiego di due alghe, la Laminaria e il Fucus, da utilizzare in modo saggio in quanto i soggetti con ipotiroidismo e ipertiroidismo non possono effettuarli, in quanto si tratta di alghe ricche di iodio;
  • fanghi anticellulite: con estratti di mirtillo, edera, pungitopo e centella asiatica;
  • fanghi attivi;
  • fanghi drenanti;
  • fanghi sulfurei;
  • fanghi solforosi;
  • fanghi ferruginosi

fango corpo

Che effetti si avranno dopo l’applicazione? La pelle risulterà più morbida e vellutata, le gambe più leggere, si avrà un’azione detossinante, di rinnovamento, immunostimolante, rilassante, depurativa, drenante e anticellulite.

I nostri consigli cosmetici eco bio

Maschera revitalizzante carbone e fanghi- Madara

Maschera ultra purificante detox- Madara

Approfitta della nostra promozione di Giugno, avrai il 20% di sconto su tutti i prodotti che acquisterai 🙂

Promozione Giugno

- Laurea Umanistica -Content Marketing Practitioner at Digital-Coach -La mia grande passione per la cosmesi biologica e naturale mi ha portata ad approfondire le tematiche di questo settore fino ad aprire un blog personale incentrato sul mondo ecobio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Registrati alla Newsletter!

Iscriviti e approfitta di tutte le nostre offerte!

 

  • Ricevi subito 5 Euro di buono sconto per il tuo prossimo acquisto
  • Codici sconto e promozioni
  • Aggiornamento sulle tendenze e consigli per il benessere e la bellezza
  • Offerte speciali